IL BEAGLE: UN TESORO DI SEGUGIO

Il  Beagle
Aspetto e caratteristiche: è un cane di taglia medio-piccola, robusto, ben costruito, forte ed energico. La testa è forte ma non massiccia, con stop accentuato e muso non appuntito. Le orecchie hanno l’attaccatura alta,rotondeggianti e abbastanza lunghe. Gli occhi sono vivaci e rotondi. Le zampe sono forti muscolose e dritte. La coda grossa e ben fornita di pelo, attaccata alta e portata a sciabola. Il pelo è corto, può essere bicolore o tricolore. La taglia è mediamente di 33-40 cm.

Storia e origini: secondo un antica leggenda i beagle erano i cani che affiancavano i cavalieri della tavola rotonda, mentre i suoi progenitori potrebbero essere i cani da caccia descritti da Senofonte nel IV secolo a.c. Quello che è certo è che i beagle esistevano in Inghilterra ai tempi di Elisabetta I, nella seconda metà del Cinquecento, ma i francesi che vorrebbero rivendicare l’origine della razza, sostengono che questi cani derivano dai loro segugi, approdati in Inghilterra nell’ XI con Guglielmo il conquistatore

Attitudini: viene utilizzato per la caccia alla volpe alla lepre e al cinghiale, le mute vanno dai sei ai venti cani. E’ un cane molto dolce e affettuoso, particolarmente adatto ai bambini. Instancabile compagno di giochi, da buon segugio ha bisogno di molto movimento, ma si sa accontentare anche di un piccolo giardino per sfogare la sua vitalità. Particolare attenzione va tenuta per quanto riguarda il peso perché se non fa abbastanza movimento tende ad ingrassare.

Fonte: Enciclopedia internazionale cani,tutte le razze De vecchi editore.